Demeritocrazia

Il merito è una stupidaggine e nulla funziona in base al merito.
Né l’amicizie, né il lavoro, né il piacere.
Tutti casi e convenienze, articolazioni del caso e della convenienza.
Mi spiego meglio: se qualcosa ti va bene, è per un circuito di convenienze.
E se questo fatto esistente per circuiti di convenienze è un fatto che ti sta bene, ecco, che ti stia bene è un caso. Pura fortuna. Goditela.
Nel frattempo, inutile profondersi in tentativi di avere meriti – ancorché l’agire non sia finalizzato a ciò -, ché rischia di essere un annegamento da frustrazione. Oppure un buon motivo per arrabbiarsi.
E dato che non dovrebbero esistere buoni motivi per arrabbiarsi, ma ci sono;
e dato che la frustrazione è molto ma molto più complicata da affrontare che non la rabbia, un surplus di rancore è la disposizione con la quale si possono peggiorare le cose.
Non che la frustrazione le migliori.

C.

Annunci

Un pensiero su “Demeritocrazia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...